Pronto Pedagogista?

La proposta gratuita dell’Associazione MUD durante il lockdown e l’emergenza

Mettiamo a disposizione delle famiglie le nostre competenze professionali per affrontare insieme questo momento di emergenza legata alla diffusione del virus COVID-19 e alle conseguenti misure restrittive che riguardano tutti.


COME?

Attraverso un servizio di consulenza pedagogica a distanza. Un servizio telefonico che intende sostenere e avviare un dialogo con le famiglie che ne fanno richiesta.







PERCHE'?

Le restrizioni a cui tutti siamo sottoposti in queste settimane, le condizioni di convivenza ravvicinata entro le mura domestiche e al contempo la lontananza dai propri cari, possono dar vita a difficoltà nella gestione famigliare quotidiana inasprendo conflitti, disorientando e amplificando delle emozioni che alcuni soggetti faticano a rielaborare. I più piccoli in particolare rischiano di faticare a esprimere i propri stati d’animo, passando dall’apatia ad esplosioni incontrollate di collera che mettono in crisi e riempiono di interrogativi e dubbi genitori e nonni. La noia o le richieste scolastiche che si accumulano in questi giorni possono mettere in crisi non solo i minori ma anche i loro adulti di riferimento, creando il bisogno di un confronto, un aiuto o anche solo di una rassicurazione non giudicante. Il dialogo con un consulente pedagogico può facilitare l’adozione di soluzioni educative opportune in un momento di alta tensione emotiva, rafforzare la fiducia in sé, nella propria famiglia e nel futuro, salvaguardare la serenità messa a dura prova dall’emergenza e garantire una presenza competente in un momento in cui la rete sociale è stata frammentata.

PER CHI?

Il servizio “Pronto Pedagogista?” è destinato agli adulti, genitori, nonni, care giver, che ritengono di avere la necessità di confrontarsi anche solo per un consiglio pratico, sulla gestione educativa e formativa della propria famiglia, con i professionisti della cura educativa che l’associazione MUD mette gratuitamente a disposizione.

Per usufruire del servizio di consulenza pedagogica a distanza è necessario scrivere una e-mail all’indirizzo prontopedagogista@associazionemud.it o compilare il form qui sotto. Attraverso questo primo contatto sarà possibile esporre brevemente la necessità riscontrata, al fine di una presa in carico da parte del professionista più adatto per la situazione di bisogno. 

CON CHI PARLERAI CHIAMANDO PRONTO PEDAGOGISTA?

 

Dott. William Pinto, pedagogista e coordinatore di servizi educativi

Sono William, papà di due bambini, pedagogista e coordinatore educativo, ho iniziato a muovermi nel sociale molti anni fa, all’interno di una comunità per tossicodipendenti, collaborando inoltre con la scuola genitori e il centro ascolto. Dal 2007 mi occupo soprattutto di pre-adolescenti e adolescenti, prima all’interno di una comunità educativa e in seguito come coordinatore educativo di un progetto di scuola media contro la dispersione scolastica e per una scuola inclusiva. Ho una passione viscerale per la musica rap e la letteratura. Quando ho un po’ di tempo libero leggo e quando ne ho ancora di più provo a scrivere romanzi. Con alcuni amici e colleghi con i quali collaboro abbiamo deciso di dar vita a MUD, perché amiamo sporcarci le mani e dall’incontro della nostra follia con quella di tantissimi giovani e famiglie spesso sono nate opere meravigliose. 

 

Dott.ssa Flavia Lalla, psicopedagogista

Sono Flavia, mamma e nonna, psicopedagogista, counselor, mediatrice familiare e insegnante. Conduco da anni sportelli pedagogici presso le scuole di ogni ordine e grado nel territorio del nord ovest milanese e supervisione.

 

 

Dott. Marco Selmi, pedagogista, educatore professionale e docente di sostegno

Sono Marco, papà di due bambini, pedagogista ed educatore professionale: da più di dieci anni lavoro a stretto contatto con preadolescenti e adolescenti in comunità educative e a scuola. Adoro mettermi in gioco e sporcarmi le mani, sia nella vita che nel lavoro. Lo sport è uno fra i miei strumenti preferiti per fare educazione, perché coinvolge un’intera persona, col suo corpo, la sua mente e le sue relazioni. La palla da rugby è la mia metafora per l’educazione: rimbalzi imprevedibili nel fango e il sostegno reciproco possono portare a mete insperate.

 

Dott.ssa Mariachiara Paganini, pedagogista e educatrice professionale

Sono Mariachiara e sono un’educatrice professionale che ha lavorato diversi anni con minori dai 5 ai 13 anni. Attualmente mi occupo di sostegno alla genitorialità e di accompagnamento a percorsi di affido eterofamiliare. Sono mamma di due bambini di 5 e 8 anni e provo a dedicare il tempo che mi rimane dopo il lavoro e la vita familiare allo studio e al volontariato in un’associazione che si occupa di progetti nei paesi in via di sviluppo

 

Dott. Paolo Peri, docente di educazione fisica e sostegno, coordinatore di servizi ricreativi.

Sono Paolo Peri, papà di due bambini di 8 e 5 anni. Faccio l’insegnante di educazione fisica nelle scuole primarie e secondarie e nel pomeriggio mi diverto con i piccoli atleti dei miei corsi di minitennis. Mi piacciono tutti gli sport ma soprattutto quelli all’aria aperta come le camminate in montagna e la mountain bike e negli anni mi sono appassionato al rugby.

 

Dott. Matteo Tiraboschi, educatore professionale scolastico e domiciliare

 

Per usufruire di Pronto Pedagogista? ed essere ricontattato dal professionista che fa per te

Come tutti voi, anche noi non sappiamo come si esce da una situazione complicata come una pandemia, 

ma come si rinasce dal ‘fango’ quello sì, fa esattamente parte del nostro DNA!

clicca qui

Troverai molti suggerimenti e spunti per alleggerire questi giorni, per riflettere e cercare di comprendere. Ecco un esempio suggerito dal nostro Paolo Peri!

Pronto Pedagogista? è stato attivato sul territorio di Arese in collaborazione con gli Istituti Comprensivi: